Avatar – La leggenda di Aang

Avatar – La leggenda di Aang (Avatar: The Last Airbender) è un cartone animato statunitense composto da tre stagioni e due film per la televisione conclusivi, trasmesso tra il 2005 e il 2008 su Nickelodeon. In lingua italiana la serie è stata mandata in onda per la prima volta su Nickelodeon tra il 2005 e il 2010.
La serie animata, ambientata in un mondo in cui la popolazione è divisa in quattro nazioni corrispondenti ai quattro elementi (acqua, terra, aria e fuoco), è caratterizzata da uno stile asiatico e arricchita da elementi fantastici. La trama segue le vicende di Aang, Avatar cui spetta il compito di riappacificare le quattro nazioni grazie alla sua abilità di destreggiare tutti e quattro gli elementi, e dei suoi amici che lo accompagnano nelle sue avventure.
All’interno della serie gli episodi vengono chiamati “capitoli”, mentre le stagioni “libri”. Le prime due stagioni, il Libro dell’acqua e il Libro della terra, sono entrambe composte da 20 capitoli (episodi). La terza ed ultima stagione, il Libro del fuoco, è invece composta da 21 capitoli.
Avatar ha ricevuto numerosi riconoscimenti e ottime critiche (voto di 9.2 su TV.com) in tutto il mondo, vincendo un Emmy Award (come miglior cartone dell’anno) in patria e classificandosi come il più seguito dei cartoni della Nickelodeon in Germania, Indonesia, Belgio e Colombia.
Dal 2012 viene trasmesso su Nickelodeon La leggenda di Korra, sequel ambientato settanta anni dopo le vicende de Avatar, che narra le avventure di Korra, l’Avatar succeduto ad Aang.

Trama

Un secolo prima degli eventi narrati nella serie, Aang è un Dominatore dell’aria di 12 anni che vive nel “Tempio dell’Aria del Sud” dei Nomadi dell’aria. Questa struttura è custodita da un ordine monastico i cui membri sono tutti Dominatori dell’aria. Un giorno, convocato dai monaci più anziani, viene a conoscenza della sua vera identità: lui è il nuovo Avatar. La tradizione voleva che l’Avatar scoprisse la sua natura solo dopo aver compiuto sedici anni, ma i monaci temevano che all’orizzonte si prospettasse una guerra fra le quattro nazioni e che bisognasse prevenire questa catastrofe: era necessario ricorrere all’Avatar affinché mantenesse l’equilibrio e l’ordine nel mondo. Qualche giorno dopo, i monaci stabilirono che il giovane sarebbe stato separato dal suo maestro, il monaco Gyatso e che sarebbe stato trasferito al Tempio Orientale dell’Aria per completare il suo addestramento.
Confuso, frastornato e sopraffatto da questi eventi e dalle sue nuove responsabilità come Avatar, Aang fuggì dal tempio sul suo bisonte volante, Appa. Mentre viaggiava sopra l’oceano del sud, una tempesta improvvisa trascinò nel mare Appa, che in balia dei flutti scendeva con il suo passeggero nelle profondità fredde e buie dell’oceano. Aang perse conoscenza ed entrò in trance sprigionando il suo immenso potere, usando una combinazione di Dominio dell’aria e di Dominio dell’acqua per proteggere Appa e sé stesso. Generando una bolla di aria intorno a loro e congelandola, Aang si assicurò che lui e Appa potessero essere protetti dalla tempesta fino a che il fortunale non si dissipasse. Tuttavia, la tempesta portò la bolla molto vicino al polo sud e, non potendo sciogliersi, mantenne i due in uno stato di prolungata animazione sospesa.
La serie ha inizio cento anni più tardi, con la Nazione del fuoco a un passo dalla vittoria nella guerra imperialista che essa stessa ha scatenato. Tutti i Nomadi dell’aria sono stati distrutti. Le Tribù dell’acqua sono in grave crisi: gli ultimi guerrieri della Tribù dell’Acqua del Sud hanno lasciato le loro terre natie per andare in guerra e sabotare i piani degli invasori, mentre la Tribù dell’Acqua del Nord, benché in gran parte intatta, si è rifugiata in una città-fortezza rimanendo costantemente sulla difensiva. Il vasto Regno della terra ora è l’unico ostacolo che si frappone tra la Nazione del Fuoco e il dominio del mondo, ma poiché i loro eserciti continuano ad avanzare e a conquistare intere province e ricche città, le speranze di un’improbabile vittoria si affievoliscono sempre più a ogni anno che passa.
È in questo clima di rassegnazione alla tirannia, che due giovani fratelli della Tribù dell’Acqua del Sud – Katara, una Dominatrice dell’acqua inesperta e suo fratello, Sokka, un guerriero della Tribù – scoprono e liberano Aang e Appa dall’iceberg. Il ragazzo presto apprende con suo orrore che, durante la sua assenza, è stata intrapresa una guerra secolare che rischia di incatenare il mondo ai piedi della Nazione del Fuoco. L’anno stesso in cui sparì, infatti, il Signore del Fuoco Sozin approfittò della sua assenza e del passaggio di una cometa mistica, che avrebbe aumentato i poteri dei Dominatori del fuoco, per dichiarare guerra alle altre nazioni. Inorridito, Aang scopre inoltre come la grande operazione che ha avviato le azioni belliche della Nazione del Fuoco sia consistita nel trucidare tutti i Nomadi dell’Aria. In pochi giorni i Templi dell’Aria sono stati distrutti e saccheggiati e i Dominatori dell’aria sterminati. Questo genocidio fu architettato nella speranza di uccidere il nuovo giovane Avatar e interrompere il ciclo delle reincarnazioni. Aang è l’ultimo Dominatore dell’aria nel mondo.
Come Avatar, il dovere di Aang è quello di ristabilire l’armonia e la pace tra le quattro nazioni. Con i suoi amici, Katara e Sokka, il suo bisonte volante Appa, il suo lemure alato Momo e successivamente la Dominatrice della terra cieca Toph, unitasi al gruppo nel secondo “libro”, Aang viaggerà per il mondo cercando di acquistare la completa padronanza di tutti e quattro gli elementi. Durante la sua ricerca però dovrà evitare costantemente di essere catturato dal principe esiliato della Nazione del Fuoco Zuko e, successivamente, da sua sorella, la spietata principessa Azula.
In genere per acquistare il controllo di una singola arte del dominio occorrono anni di addestramento, ma Aang dovrà essere padrone di tutti e quattro gli elementi entro l’inizio dell’estate e sconfiggere il Signore del Fuoco Ozai. È infatti previsto proprio per quell’estate il ritorno della cometa di Sozin che darà, come in passato, grandi poteri ai Dominatori del fuoco, che così potranno vincere la guerra. Se questi eventi dovessero verificarsi neppure l’Avatar avrà la capacità di ristabilire l’equilibrio nel mondo.
Ambientazione [modifica]

Avatar: La leggenda di Aang è ambientato in un mondo fantastico, abitato da esseri umani, animali fantastici e creature soprannaturali. L’umanità è divisa in quattro nazioni:
Tribù dell’acqua
Regno della terra
Nomadi dell’aria
Nazione del fuoco
All’interno di ogni nazione esiste un ordine di uomini e donne chiamati “Dominatori” che hanno la capacità di padroneggiare uno dei quattro elementi: aria, acqua, terra e fuoco. Queste arti di dominio scaturiscono dall’unione delle arti marziali con il misticismo elementale. I tipi di Dominio sono: Dominio dell’acqua, Dominio della terra, Dominio del fuoco, Dominio dell’aria.
In ogni generazione nasce una persona capace di dominare tutti e quattro gli elementi: l’Avatar, lo spirito del pianeta manifestato in forma umana. Quando l’Avatar muore, lui o lei si reincarna in un neonato di una delle quattro nazioni, continuando così il ciclo. L’Avatar deve acquistare padronanza degli elementi, cominciando dal suo elemento natale (stabilito dalla stagione e dal luogo in cui è nato: inverno per acqua, primavera per terra, l’estate per fuoco e autunno per aria), per acquistare la forza di mantenere l’ordine e l’equilibrio tra i vari popoli.
L’Avatar inoltre possiede un potere unico, lo Stato dell’Avatar, una sorta di trance che funziona da meccanismo di difesa incrementando vertiginosamente i suoi poteri, sfruttando le abilità e le conoscenze di tutti gli Avatar precedenti. Questo potere si attiva nel momento in cui l’Avatar rischia di morire o se una persona a lui cara è in grave pericolo. Quando entra in questo stato la bocca, gli occhi e i tatuaggi (nel caso dei dominatori dell’aria) cominciano a emettere luce. L’incandescenza è la rappresentazione degli spiriti delle incarnazioni precedenti, che mettono a fuoco la loro energia attraverso il suo corpo. Se l’Avatar venisse ucciso in questa condizione, tuttavia, il ciclo di reincarnazioni sarebbe spezzato e cesserebbe di esistere.
Influenze culturali [modifica]

Avatar attinge intensamente dall’arte e dalla mitologia asiatica per creare il proprio universo immaginario. Escludendo lo stile grafico del cartone, che si ispira esplicitamente alle opere di Hayao Miyazaki e della Gainax, la serie agglomera filosofie, religioni, miti, costumi, tradizioni e arti marziali asiatiche. Le sue influenze culturali più esplicite riguardano l’arte e la storia della Cina, l’Induismo (l’Avatar è un concetto induista), il Taoismo, il Buddhismo e lo Yoga.
Si può inoltre notare che ognuna delle “nazioni ” del mondo di Avatar contenga al suo interno elementi culturali di Stati asiatici diversi: la Nazione del Fuoco rispecchia maggiormente quelli cinesi del periodo Tang e giapponesi, il Regno della Terra (vasto e variegato al suo interno) quelli cinesi della dinastia Qing, giapponesi del periodo Heian e coreani, i Nomadi dell’Aria quelli tibetani e nepalesi, mentre le Tribù dell’Acqua si rifanno al popolo Inuit.
Avatar [modifica]
Il termine “Avatar” deriva dalla parola sanscrita Avatāra, (in lingua sanscrita: अवतार), che significa “disceso”. Nell’Induismo gli dei si manifestano nell’Avatar per ristabilire l’equilibrio sulla terra, di solito durante un periodo di grande caos. I caratteri cinesi che appaiono ai margini dell’immagine di apertura del cartone significano “il mediatore divino che è disceso nel mondo mortale”.
Quando Aang era un bambino, rivelò inconsciamente di essere l’Avatar quando scelse quattro precisi giocattoli fra migliaia di altri, ognuno dei quali era un giocattolo dei precedenti Avatar. Nel Buddhismo tibetano c’è una prova simile per la reincarnazione dei Tulku. In accordo con il libro Magic and Mystery in Tibet di Alexandra David-Néel, “un numero di oggetti come rosari, suppellettili rituali, libri, tazze da tè, ecc. vengono riuniti assieme e il bambino deve scegliere quelli che appartenevano al passato tulku, mostrando così di riconoscere quelle cose che erano loro nelle loro vite passate. Il sito ufficiale della serie afferma “ci si aspetta che il successore mostri i segni del legame con il passato Avatar, essendo nato entro una settimana dalla morte di quest’ultimo”.
Gli Elementi
Avatar trae ispirazione dagli elementi classici, comuni alle più antiche filosofie (più che dai cinque elementi classici cinesi) per le sue arti del dominio: Acqua, Terra, Fuoco e Aria. Sebbene ognuno abbia una sua variazione, in qualche modo le più antiche filosofie si accomunano per questi quattro elementi.
Nella sigla d’apertura, ogni elemento è accompagnato da due caratteri: un carattere in Cinese antico sulla sinistra, e uno in Cinese moderno sulla destra:
L’acqua (水) è associata con la benevolenza e l’adattabilità (Cinese: 善; Pinyin: shàn).
La terra (土) è associata con la forza (Cinese: 强; Pinyin: qiáng).
Il fuoco (火) è associato con l’intensità e la ferocia (Cinese: 烈; Pinyin: liè).
L’aria (气) è associata con la pace e l’armonia (Cinese: 和; Pinyin: hé).
Stili di combattimento [modifica]
Gli stili di combattimento della serie derivano dalle arti marziali; le tecniche e le armi di lotta sono basate sulle arti marziali cinesi, e ognuna delle arti del dominio corrisponde a un determinato stile del mondo reale.
I creatori della serie hanno usato:
Il Tai Chi per il Dominio dell’acqua.
Lo stile Hung Gar per il Dominio della terra.
Lo stile Shaolin della Cina settentrionale per il Dominio del fuoco.
Lo stile Ba Gua Zhang per il Dominio dell’aria.
Per alcuni personaggi principali sono stati inoltre utilizzati degli stili più particolareggiati, che si adattavano meglio alle caratteristiche stesse del personaggio:
Lo stile Chu Gar della Mantide Religiosa del Sud, che utilizza un particolare movimento dei piedi, viene utilizzato da Toph Bei Fong per compensare la sua cecità, contraddistinguendola con uno stile di Dominio della terra unico.
Lo stile Shequan (o ‘pugilato del serpente’) viene invece utilizzato per le tecniche di combattimento della principessa Azula.
Anime o cartone [modifica]

EPISODI

Sono state prodotte 3 stagioni chiamate Libro Primo: Acqua, Libro Secondo: Terra e Libro Terzo: Fuoco. Il progetto di Nickelodeon comprendeva anche un quarto libro “Aria”, ma l’idea fu in seguito scartata.
Libro Primo: Acqua (2005) [modifica]
Episodio N° Italiano In onda
1 The Boy in the Iceberg Il Ragazzo nell’Iceberg 21 febbraio 2005
2 The Avatar Returns Il Ritorno dell’Avatar 21 febbraio 2005
3 The Southern Air Temple Il Ciclo degli Avatar 25 febbraio 2005
4 The Warriors of Kyoshi Le Guerriere di Kyoshi 4 marzo 2005
5 The King of Omashu Il Re di Omashu 18 marzo 2005
6 Imprisoned Imprigionati 25 marzo 2005
7 The Winter Solstice (Part One) – The Spirit of the Forest Il Solstizio d’Inverno (prima parte) – Lo spirito della Foresta 8 aprile 2005
8 The Winter Solstice (Part Two) – Avatar Roku Il Solstizio d’Inverno (seconda parte) – L’Avatar Roku 15 aprile 2005
9 The Waterbending Scroll Il Dominio dell’Acqua 29 aprile 2005
10 Jet Jet 6 maggio 2005
11 The Great Divide Il Grande Canyon 20 maggio 2005
12 The Storm La Tempesta 3 giugno 2005
13 The Blue Spirit Lo Spirito Blu 17 giugno 2005
14 The Fortuneteller L’Indovina 23 settembre 2005
15 Bato of the Water Tribe Bato della Tribù dell’Acqua 7 ottobre 2005
16 The Deserter Il Maestro del Dominio del Fuoco 21 ottobre 2005
17 The Northern Air Temple Il Tempio dell’Aria del Nord 4 novembre 2005
18 The Waterbending Master Il Maestro del Dominio dell’Acqua 18 novembre 2005
19 The Siege of the North (Part One) L’Assedio del Nord (prima parte) 2 dicembre 2005
20 The Siege of the North (Part Two) L’Assedio del Nord (seconda parte) 2 dicembre 2005

Libro Secondo: Terra (2006) [modifica]
Episodio N° Inglese Italiano In onda
1 The Avatar State Potenza e vulnerabilità 17 marzo 2006
2 The Cave of Two Lovers La Grotta dei Due Amanti 24 marzo 2006
3 Return to Omashu Ritorno ad Omashu 7 aprile 2006
4 The Swamp La Palude 14 aprile 2006
5 Avatar Day La Giornata dell’Avatar 28 aprile 2006
6 The Blind Bandit La Bandita cieca 5 maggio 2006
7 Zuko Alone Il Viaggio di Zuko 12 maggio 2006
8 The Chase L’Inseguimento 26 maggio 2006
9 Bitter Work Il Dominio della Terra 2 giugno 2006
10 The Library Lo Spirito della Conoscenza 14 luglio 2006
11 The Desert Il Deserto 14 luglio 2006
12 The Serpent’s Pass Viaggio a Ba Sing Se (prima parte) – Il Passo del Serpente 15 settembre 2006
13 The Drill Viaggio a Ba Sing Se (seconda parte) – La Macchina Infernale 15 settembre 2006
14 City of Walls and Secrets La Città dei Segreti 22 settembre 2006
15 The Tales of Ba Sing Se I Racconti di Ba Sing Se 29 settembre 2006
16 Appa’s Lost Days Appa 13 ottobre 2006
17 Lake Laogai Il Lago Laogai 3 novembre 2006
18 The Earth King Il Re della Terra 17 novembre 2006
19 The Guru Il Guru 1 dicembre 2006
20 The Crossroads of Destiny Il Regno della Terra è Sconfitto 1 dicembre 2006

Libro Terzo: Fuoco (2007-2008) [modifica]
Episodio Inglese Italiano In onda
3×01 The Awakening Il risveglio 6 maggio 2007
3×02 The Headband La festa da ballo 6 maggio 2007
3×03 The Painted Lady La Signora Dipinta 5 ottobre 2007
3×04 Sokka’s Master L’arte del combattimento 12 ottobre 2007
3×05 The Beach La spiaggia 19 ottobre 2007
3×06 The Avatar and the Firelord L’Avatar e il Signore del Fuoco 24 ottobre 2007
3×07 The Runaway La fuggitiva 25 ottobre 2007
3×08 The Puppetmaster Il lato oscuro della Luna 25 ottobre 2007
3×09 Nightmares and Daydreams Incubi e sogni ad occhi aperti 26 ottobre 2007
3×10 The Day of Black Sun (Part One): The Invasion Il giorno del Sole Nero (prima parte) – L’Invasione 23 novembre 2007
3×11 The Day of Black Sun (Part Two): The Eclipse Il giorno del Sole Nero (seconda parte) – L’Eclissi 26 novembre 2007
3×12 The Western Air Temple La trasformazione di Zuko 14 luglio 2008
3×13 The Firebending Masters I maestri del dominio del fuoco 15 luglio 2008
3×14 The Boiling Rock (Part One) La Roccia Bollente (prima parte) 16 luglio 2008
3×15 The Boiling Rock (Part Two) La Roccia Bollente (seconda parte) 16 luglio 2008
3×16 The Southern Raiders I predatori meridionali 17 luglio 2008
3×17 The Ember Island Players Lo spettacolo teatrale 18 luglio 2008
3×18 Sozin’s Comet (Part One): The Phoenix King La Cometa di Sozin (prima parte) – Il Re Fenice 19 luglio 2008
3×19 Sozin’s Comet (Part Two): The Old Masters La Cometa di Sozin (seconda parte) – Gli antichi maestri 19 luglio 2008
3×20 Sozin’s Comet (Part Three): Into the Inferno La Cometa di Sozin (terza parte) – Dentro l’Inferno 19 luglio 2008
3×21 Sozin’s Comet (Part Four): Avatar Aang La Cometa di Sozin (quarta parte) – Un mondo nuovo 19 luglio 2008

Cover e Label

bedava sex izleme videolari free mobile sex videos